Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere via email le notizie del sito, iscriviti alla newsletter!
 
 
 

Sondaggio

Ti piacerebbe se, a volte, al posto delle news sul sito, ci fossero delle offerte filateliche?
 

Cerca

Archivio Notizie



I Primi Neri: origini del sistema postale moderno

Share

Primi NeriSistemi di attestazione di pagamento abbinati ai servizi postali che in qualche modo ricordano i moderni francobolli sono documentati già dagli inizi del 1600 e si basavano sul rilascio di documenti di accompagnamento, di strisce di carta da fissare alla missiva con fermagli o filo, di buste di diverso colore in base alla distanza della destinazione.

Bisogna però attendere il 6 maggio 1840 per l’emissione del primo vero francobollo della storia… il Penny Black delle Poste britanniche. Il nuovo sistema, nato da un’intuizione del 1837 di Sir Rowland Hill, era fondato sull’idea di un servizio postale prepagato a basso costo ed indipendentemente dalla distanza, in cui i minori introiti della singola spedizione sarebbero stati ampiamente compensanti dall’incremento del traffico postale.

Seguirono a breve distanza di tempo altri esemplari emessi da altri stati, accomunati dall’utilizzo, in fase di stampa, di inchiostro nero, in seguito abbadonato a favore di altri colori per favorire il contrasto con il timbro di annullo.

Alcuni splendidi esemplari sono inseriti in una rara serie, intitolata Primi Neri, che ho il piacere di proporvi nella sezione Francobolli del mio sito e che si compone di una busta del 24 maggio 1841 affrancata con un Penny Black, un 20C francese del 1849, un 2 kreuzer austriaco del 1850, un 10C italiano (all’epoca Impero Austro Ungarico) del 1850, un 6C spagnolo del 1850 ed un 10C del Lussemburgo risalente al 1852, naturalmente tutti rigorosamente neri.