Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere via email le notizie del sito, iscriviti alla newsletter!
 
 
 

Sondaggio

Ti piacerebbe se, a volte, al posto delle news sul sito, ci fossero delle offerte filateliche?
 

Cerca

Archivio Notizie



L'Arte filatelica di Rotella

Share

Giovan Battista Rotella

Spesso ci è capitato di paragonare alcuni francobolli a dei piccoli capolavori artistici, oggi scriviamo, invece, di un’artista che, in questo nuovo filone della sua produzione, ha deciso di creare opere ispirate alla filatelia, trovando modo di esprimere quella passione per i francobolli, ereditata dal padre collezionista.

 

Si tratta di Giovan Battista Rotella, importante pittore calabrese, nato a Gimigliano, in provincia di Catanzaro, nel 1947.

 

In questi giorni le sue opere “filateliche” saranno esposte in una mostra intitolata “L’arte della memoria” ospitata presso le Gallerie del Complesso monumentale San Giovanni di Catanzaro e aperta fino al 20 di novembre.

 

Chi volesse ammirare alcune opere dell’artista, oltre a quella qui raffigurata, potrà collegarsi al sito di Giovan Battista Rotella.

 

Riportiamo di seguito le parole del critico d’arte Paolo Levi, che così descrive questa fase artistica di Rotella: “L’idea grafica del francobollo dentellato e delle buste con bizzarre intestazioni, timbrature e destinazioni, non è affatto gratuita, ma esalta la delicata armonia di lavori, dove i ritratti si riuniscono in una sorta di unità culturale, che dà preciso significato al contesto narrativo. Si tratta di un’invenzione estremamente abile, dove toni e colori rimandano a una tradizione precisa, quella delle emissioni filateliche commemorative, e dove le citazioni del grandi maestri e degli uomini politici del Novecento, o quelle che rimandano alla cinematografia, sono esercizi di perfetta mimesi iconica e consonanza stilistica. Sono emissioni di fantasia, eppure plausibili, così come le scritte, i valori, la consistenza apparentemente cartacea delle buste. Sono dipinti che non impongono contrasti visivi, grazie ai colori che giocano un ruolo significativo attraverso accostamenti attentamente sorvegliati da un artista che non lascia nulla al caso.”