Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere via email le notizie del sito, iscriviti alla newsletter!
 
 
 

Sondaggio

Ti piacerebbe se, a volte, al posto delle news sul sito, ci fossero delle offerte filateliche?
 

Cerca

Archivio Notizie



Un francobollo per gli Emigranti d’Italia

Share

Francobollo Migranti

La riproduzione del dipinto 'Gli Emigranti' di Angiolo Tommasi (realizzato nel 1896 e custodito nella Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma) è il soggetto del francobollo presentato alla Farnesina il 1° giugno dal Sottosegretario agli Affari Esteri Alfredo Mantica insieme al Prof. Di Stasi (presidente della Commissione Filatelica), all’Ambasciatore Giampiero Massolo (Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri) e alla dottoressa Marisa Giannini (responsabile Filatelia di Poste Italiane), a commemorazione della storia dell'emigrazione italiana nel mondo.

Mantica ha sottolineato il significato dell’iniziativa filatelica definendola “un gesto simbolico, ma allo stesso tempo storico, oltre che umano e politico”, manifestando la volontà di “consacrare, proprio nel 2011, tramite la storia filatelica della nostra Repubblica, il ruolo e l'apporto che l'emigrazione italiana nel mondo ha dato al processo di unificazione della nostra amatissima Italia”.

Il francobollo ritrae la tristezza di un gruppo di persone che, nella speranza di un futuro migliore, attendono di imbarcarsi dal porto di Livorno per lasciare il proprio paese e riproduce il logo MEI del Museo Nazionale dell'Emigrazione Italiana, inaugurato il 23 ottobre 2009 ed ospitato al Complesso Museale del Vittoriano.

Il Francobollo sarà riprodotto in due milioni e mezzo di esemplari, e reso disponibile al costo di 60 centesimi in tutti gli uffici postali e gli sportelli filatelici del territorio nazionale, negli "Spazio Filatelia" di Roma, Milano, Venezia, Napoli, Trieste, Torino e sul sito internet www.poste.it.